di Maria Torrisi

 

 

Tre le novità dell’edizione 2018 dei Campionati italiani della cucina italiana, in corso a Rimini dal 27 al 20 febbraio.
La prima è il coinvolgimento, insieme agli studenti degli istituti alberghieri, di ragazzi diversamente abili, espressione di solidarietà e di accoglienza. La seconda, con la prima edizione del Gran premio della cucina Mediterranea, l’attenzione alle culture e ai prodotti che racchiudono il profumo e il sapore delle aree baciate dal sole.
E infine, con la sezione intitolata “Mistery box”, la frizzante introduzione dell’elemento sorpresa in alcune competizioni.
Oltre cinquecento cuochi provenienti da tutta Italia, attraverso le competizioni singole e a squadra affinano con queste gare il loro costante impegno alla formazione, vero obiettivo della kermesse.
Emozioni, paure, stess da prestazione, ansia e tripudio finale sono la necessaria cornice di una intensa attività, preparata per mesi, che mostrerà ancora i propri frutti anche nelle stagioni che verranno.
Nord e sud si fronteggiano con le stesse attrezzature, junior e senior si mettono in gioco con le stesse modalità, giudici e allievi si scrutano con le stesse forti emozioni dell’incontro e tutti sostengono che non potranno più dimenticare questa bella esperienza di confronto e di crescita.




LASCIA UN COMMENTO

quattro + due =