domenico-privitera-600x445Di Domenico Privitera

 

Carissimi Amici ,

il nostro web-magazine, appena presentato in occasione del ns. ultimo congresso regionale svoltosi a Mazara del Vallo, ha richiesto una nuova veste editoriale che già da questo numero potrete valutare e commentare.

Perché, ci chiederete? Ebbene il primo motivo, che ha spinto all’unisono tutti noi della redazione a tale “restyling” editoriale, è stato quello della “coerenza creativa”, caratteristica, questa, che contraddistingue ogni buon socio di questa nostra unione regionale.

Infatti fedeli alle tradizioni enogastronomiche della nostra bellissima terra di Sicilia, queste ci hanno fatto nascere, professionalmente, “creativi” per stare al passo con l’inevitabile evolversi della cultura del gusto ed accompagnare le continue richieste di “novità” senza perdere di vista, e di palato, la storia che sino ad oggi ci ha accompagnati e ci ha formati.

Un altro motivo è rappresentato dalla variata architettura delle pagine per renderle più accattivanti e fruibili. Appariranno con un semplice “click” pagine più dinamiche, ricche di contenuti utili ai soci professionisti ma che anche appagano la curiosità di quanti si avvicinano al nostro mondo. Ricordo che il nostro web-magazine è disponibile in rete senza la necessità di registrazioni e/o password, e rimarrà sempre tale per meglio svolgere il ruolo per cui è stato realizzato, che è quello di offrire cultura enogastronomica, e non solo, a quanti “ci vengono a trovare” qui sul web.

A rendere, inoltre, unico questo nostro web-magazine è il fatto che la linea redazionale è scelta da tutta la redazione. Io e il direttore editoriale siamo “primi inter pares”, facilitatori di una espressione di lavoro d’equipe e, dunque, del risultato di una ricerca e di una fatica condivisa: ogni articolo, sottoposto al giudizio del gruppo prima della sua pubblicazione, è frutto di un dialogo interno. Fatto questo che ci permettere di entrare in empatico dialogo anche con ognuno di Voi, nostri lettori.

Comprendete, quindi, che questa nuova veste editoriale, che riguarda questo sito e le sue diverse sezioni, non è una semplice operazione di cosmesi, bensì il lento e faticato risultato di una volontà comune – e raggiunta di recente – di essere “creativamente coerenti” in questo contesto così come nel ruolo che la nostra unione regionale vuole occupare nel panorama associativo nazionale ed anche internazionale.

Qualcuno ha affermato che “contenitore e contenuto sono biunivoci e che fra forma e sostanza esistono rapporti dinamici ed interconnessioni incancellabili”.

Noi condividiamo questa visione, e Voi?

LASCIA UN COMMENTO

quattro + undici =