Di David Costa
Anche in questo nuovo anno, l’Associazione Provinciale Cuochi Messina continua a mettere al centro dei propri obiettivi la formazione ed il corretto impiego delle tecnologie.
L’aggiornamento costante è per l’Associazione una necessità soprattutto per quei professionisti che vogliono fornire risposte sicure ai propri clienti.
L’Associazione Provinciale Cuochi di Messina è stata felice di parlare di Sicilia con il giovanissimo e sicilianissimo chef Fabio Potenzano per una giornata di formazione professionale dedicata al tema “ITINERARIO: VIAGGIO ATTRAVERSO LA MIA CUCINA SICILIANA”.
Non poteva essere altrimenti il tema del corso perché Fabio Potenzano già da anni porta i sapori della Sicilia sui fornelli del programma di Rai2 “Detto Fatto” condotto da Caterina Balivo e proprio con lui i piatti della nostra tradizione siciliana, dagli antipasti ai gustosi secondi di carne e pesce sono entrati nelle case e anche nelle tavole di tutti gli italiani.
Originario di Palermo, si è da tempo trasferito a Verona, ma non si ferma mai: è un appassionato docente, componente della Nazionale Italiana Cuochi ed è una delle figure più dinamiche all’interno della Federazione Italiana Cuochi portando sempre nel cuore la sua amata Sicilia.
Ad ospitare l’evento, fornendo tutto il supporto logistico ed una solida collaborazione, è stato l’I.I.S.S. A “S. Pugliatti” di Taormina, che ha accolto oltre ai propri studenti anche i cuochi professionisti che continuano sempre con grande passione il proprio aggiornamento culturale e professionale.
Ad intervenire all’incontro sono stati il dirigente scolastico dell’Istituto, Luigi Napoli, la presidente dei Cuochi Messinesi, Rosaria Fiorentino, e la disponibilissima come sempre Rita Montanari, responsabile per il Sud Italia di Electrolux, marchio mondiale già da tempo al fianco dell’Associazione Messinese, fornendo sempre attrezzature tecniche all’avanguardia che hanno consentito la realizzazione del corso sul palco dell’aula magna dell’Istituto.
“Siamo molto lieti di accogliere oggi nel nostro Istituto un incontro così importante per la formazione dei nostri studenti e di tanti altri professionisti – ha detto con soddisfazione il dirigente scolastico Luigi Napoli -. Il nostro ringraziamento va ai Cuochi Messinesi, che rivolgendo una grande attenzione alla formazione, soprattutto delle giovani generazioni, sono perfettamente in linea con gli obiettivi didattici che ci prefiggiamo ogni giorno: cultura, pratica e futuri sbocchi professionali uniti a tanta passione”.
“Grazie a voi – ha risposto la presidente Fiorentino – che avete dimostrato intenzione di collaborare con la nostra Associazione e, di conseguenza, ci date tutto il sostegno necessario per formare al meglio non soltanto i nostri soci ma tutti gli allievi che scelgono la professione del cuoco e siamo sicuri che il nostro calendario formativo vedrà sempre più la collaborazione anche con altri Istituti Alberghieri della provincia Messinese”.
Durante il corso, il prof. Luigi Napoli ed altri docenti hanno voluto illustrare orgogliosi allo chef Potenzano e ai corsisti intervenuti, il progetto dell’Orto Didattico che si è rivelato essere un luogo in cui coltivare saperi e sapori, utile strumento per avvicinare i ragazzi alle radici del cibo sano.
La giornata di lunedì 29 gennaio è stata dunque ricchissima di spunti, di tematiche e riflessioni, ma anche di ricette grazie alla full immersion piacevole in cui lo chef Fabio Potenzano ha proposto un menù completo che andava dal piccolo benvenuto iniziale fino ad arrivare al dessert, spiegando anche qualche utile tecnica di cucina.
Si inizia con un Ricordo dello sfincione, Lacerto di vitello in carpaccio con gelée di funghi misti, per poi continuare con Tortelli con guancette brasate e ricotta infornata, Filetto di maiale allo scaccio con millefoglie di patate pomodoro secco, per poi terminare addirittura con un pre-dessert di Gelo agli agrumi, insalatina di frutta e verdura marinata e infine il dessert di Cous cous croccante.
Per lo chef Fabio Potenzano come per noi dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina, la Sicilia è al primo posto, perché riteniamo che le proprie origini non vanno mai dimenticate, anzi riscoperte e riteniamo che di regioni ricche come la Sicilia non ce ne siano.
La filosofia dello Chef si sposa benissimo con quella della nostra Associazione: contribuire, insieme, alla valorizzazione, alla crescita, all’affermazione di questa nostra isola che non ha nulla da invidiare ad altre regioni o altre terre.
Importante novità di quest’anno la diretta streaming per dare la possibilità ai soci lontani di Malta, Brasile e Belgio di seguire il corso.
L’obiettivo dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina è la crescita professionale ma anche lo scambio di idee ed esperienze con l’interazione tra i soci, tutti i soci, vicini e lontani.
L’Associazione di Messina ama il rispetto dei prodotti e il legame con il territorio, ma ama anche il rispetto dei propri associati ed il legame tra loro perché è giusto sempre ricordare che siamo persone prima che cuochi.
L’Associazione Messinese è stata quindi in grado, ancora una volta, di sorprendere, di generare emozioni, e anche un po’ di commozione, ai soci che seguivano l’attività di formazione in diretta streaming dall’altra parte del mondo, e raccontare storie anche attraverso i prodotti locali utilizzati dallo chef Potenzano.
Infine, lo chef palermitano rivolge un invito ai giovani allievi dell’Istituto Alberghiero presenti in platea: “Sfruttate al massimo questi corsi di formazione, abbiate sempre testa bassa e umiltà. Questo lavoro è il vostro futuro come lo è stato per me!”.

David Costa

LASCIA UN COMMENTO

1 × 5 =