Di David Costa

 

“ Banchettistica e ristorazione ” , tante di ricette e una full immersion tra idee e tecniche moderne per un menù d’autore, studio degli accostamenti, ricerca del gusto, razionalizzazione del lavoro in cucina.

Sono stati questi il tema e i vari argomenti del nuovo corso di aggiornamento professionale per gli chef organizzato dall’ Associazione Provinciale Cuochi Messina guidata dalla instancabile presidente Rosaria Fiorentino .

L’interessante corso è stato tenuto da un docente d’eccezione già conosciuto all’interno dell’ associazione messinese : lo chef veneto Gianluca Tomasi, già team chef della Nazionale Italiana Cuochi, medaglia d’oro in numerose competizioni culinarie nazionali ed internazionali, vanta numerosi riconoscimenti istituzionali, non tralasciando di dedicare tempo anche alla consulenza e alla didattica.

Oltre una quarantina sono stati i partecipanti al corso, svoltosi negli ampi locali del ristorante Moon Flower di Monforte Marina, dove lo chef Tomasi ha realizzato prelibate ricette di un menù d’autore .

“ Diamo il bentornato nella nostra Sicilia ad un professionista d’ eccellenza – ha salutato così la presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina, Rosaria Fiorentino il maestro vicentino e poi continua – con Tomasi continuiamo ad offrire a tutti i nostri soci appuntamenti di formazione sempre di altissima qualità”.

Una giornata piacevole in cui lo chef ha proposto tante tipologie di piatti , qualche tecnica di cucina e ricette realizzate co n carne, pesce e vegetali, per tante proposte di piatti da proporre sia nella versione da banchettistica che nella versione alla carta , piatti d’autore, freddi e caldi, ricette tranquillamente replicabili nelle cucine dei nostri ristoranti pur non rinunciando alla loro ricercatezza.

Crema di sedano rapa con salmone, gamberi e pane croccante ai crostacei, Involtini di lasagne con tuberi, radici, pane croccante al tino e crema di patate viola, Lombo d’agnello in crosta mediterranea con cremoso al pecorino e gratin di melanzane, Petto d’anatra speziata all’ibisco, pesche al porto e mandorle.

Sono state solo alcune delle interessanti ricette proposte e realizzate dallo chef Gianluca Tomasi, raccontandoci ogni singola fase di preparazione e accostamento dei sapori che la attentissima platea ha potuto poi gustare.

Non ha nemmeno tralasciato temi come l’organizzazione del lavoro, l’indispensabile selezione delle materie prime, lo stoccaggio, la diversa impostazione del menu di un banchetto dal menu alla carta , fino alla fase finale della presentazione del piatto .

Il successo dell’incontro con il maestro Tomasi mette in rilievo come oggi, nel nostro mestiere, sia importante mirare alla formazione di qualità, comunicare e crescere passo dopo passo.

David Costa

LASCIA UN COMMENTO

3 × due =