mariatorrisi

Di Maria Torrisi

Non poteva che essere stato il frutto di un lavoro di squadra, la perfetta riuscita di un evento complesso come la convention sul pesce azzurro di Sant’Agata di Militello: due giorni nei quali, senza un attimo di interruzione, si sono susseguiti show cooking e degustazioni, meeting e tavole rotonde, performance di pittura e intrattenimento per bambini, concorsi e premiazioni.

E mentre sul grande palco, nella corte del Castello Gallego, sotto i riflettori di fotografi e cameraman, si svolgevano questi numerosi eventi, nella piazza antistante, spesso anche contemporaneamente, per il piacere del palato dei tanti visitatori, non sono mancati aperitivi e party tematici: dal pesce nelle sue varie preparazioni, ai prodotti tipici locali, come i salumi, i formaggi dei Nebrodi, il pane e i dolci, le conserve o le numerose varietà di legumi di cui il territorio del Messinese è particolarmente ricco.

20161030_20161030_gi7q9134Il lavoro di squadra c’è stato: con i presidenti delle diverse sezioni provinciali siciliane che hanno coordinato decine di giovani cuochi e i professori dell’Istituto “Francesco Merendino” di Brolo che hanno offerto ai propri studenti della classe “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitabilità alberghiera” la possibilità di misurarsi con una esperienza concreta di servizio.

“L’obiettivo è stato raggiunto grazie all’operatività degli associati che hanno preso parte all’evento – ha concluso lo Chef Domenico Privitera, presidente regionale dell’Urcs – e in particolar modo sono grato all’associazione cuochi di Messina con la presidente provinciale Rosaria Fiorentino. L’affluenza e la partecipazione del pubblico, il coinvolgimento del territorio e quello massiccio dei giovani hanno ripagato gli organizzatori dell’evento che coralmente, da ciascuna delle province siciliane, hanno saputo dimostrare professionalità, impegno e dedizione verso un progetto che ci vede uniti. Non ci fermeremo e anzi andremo sempre avanti con iniziative e nuovi progetti perché crediamo nella straordinaria forza dell’azione di gruppo. Per questo la tappa di Sant’Agata di Militello, grazie all’ospitalità di Giovanna Costanzo e Salvatore Armeni, soci attivi di questo meraviglioso paese, ci gratifica ma non ci sazia perché vogliamo che sia soltanto uno dei tanti momenti del nostro più lungo percorso di cammino insieme”.

20161030_20161030_gi7q8637Da Trapani, con la sua strenua difesa delle ricette della tradizione, è giunto lo chef Matteo Giurlanda; da Caltanissetta hanno raggiunto castello Gallego gli chef Giovanni Chianetta e il presidente onorario della sezione Ottavio Miraglia. Sergio Sinagra ha collaborato all’evento trasferendo passione ricette della provincia di Agrigento, mentre da Palermo con le attesissime “sarde a beccafico”, è giunto Francesco Lelio. Catania non voleva mancare, con Vincenzo Mannino come rappresentante della sezione e, infine, per la provincia ospite, ha fatto gli onori di casa l’unica “Lady chef” che ha la carica di presidente provinciale: Rosaria Fiorentino.

“Abbiamo l’impegno di esaltare l’importanza delle materie prime del nostro territorio – ha spiegato la chef – perché le cucine dei nostri ristoranti diventino sempre più manifestazioni di eccellenza. La manifestazione “Dal mare al piatto” vuole essere quindi non solo lo slogan di una convention, ma un impegno continuo e costante. I colleghi messinesi – ha aggiunto – hanno voluto esprimere in piatti e parole il senso di questa grandiosa iniziativa con lo spirito di gruppo e l’entusiasmo necessario perché la nostra federazione diventi ogni giorno sempre più autorevole”.

20161030_20161030_gi7q8646A collaborare con gli chef, per la riuscita di questa manifestazione, sono state anche professionalità esterne ma affascinate dal mondo della cucina:Mauro di Bella per le foto del ricettario e Markat Studio per la progettazione grafica del libriccino e degli allestimenti, mentre per l’evento il fotografo Gianrico Battaglia che ha realizzato tutti gli scatti che si trovano nella sezione “Foto gallery” e la giornalista Maria Torrisi che ha anche moderato il convegno di giorno 30 e la tavola rotonda del 31 ottobre.

LASCIA UN COMMENTO

14 + tredici =