foto ricettaIngredienti:

  • semola di grano duro
  • olio extra vergine di oliva
  • cipolle
  • finocchietto selvatico
  • cavolfiore
  • prezzemolo
  • farina rimacino
  • cannella e alloro
  • sale e pepe q.b.

 

Procedimento: incocciare la semola , poi condirla con della cipolla tritata pezzettini di cavolfiore prezzemolo, finocchietto selvatico e olio extra vergine.

 

Bollire il cavolfiore a roselline grossolane, poi farle raffreddare, e non buttare l’ acqua di cottura del cavolfiore.

 

Mettere il Cuscus a cuocere nella cuscussièra, adagiata su una pentola con circa due terzi

d’ acqua, aggiungendo cipolla, prezzemolo, finocchietto selvatico, cannella e alloro.

Cottura un ora e trenta minuti

5E3W4244okrid

Tritare della cipolla farla imbiondire con olio extravergine è versarla nel brodo di cottura del cavolfiore, che serve per inzuppare il cuscus.

 

Passare le roselline di cavolfiore nella farina è friggerle in olio extravergine ben dorate.

 

Ultimata la cottura del cuscus si versa nella mafaradda, si inzuppa con il brodo di cottura del cavolfiore, è una parte di roselline di cavolfiore fritte in mezzo al cuscus e si fa riposare per una buona mezzora prima di servirlo, accompagnato con il restante di cavolfiore fritto.

 

 

Matteo Giurlanda

LASCIA UN COMMENTO

11 + tre =