di Antonino Grammatico

Piatto dripping d’autore omaggio a San Vito e al festival del cous-cous,in questo piatto si esprime la cucina mediterranea con intervalli di cruditè e alternanza di sapori odori e consistenze mischiata alla cultura che ha unito per secoli la nostra terra con popoli pieni di tradizioni capaci nel commercio e nell’integrazione.

image1Partendo dall’incocciatura con metodo tradizionale della semola a grana grande, cotta a vapore bagnata  con brodo di cernia è fatto

riposare  con mandorla e aglio con gambero rosso di mazzara crudo, calamari cotti al vapore, passata di pomodoro fresco, pesto verde, aria di cipolla rossa, pistacchio di bronte,nero di seppia su spennellata di zafferano.

LASCIA UN COMMENTO

uno × 4 =